AVVISO

Si avvisa che sul portale istituzionale di questo comune, alla sezione "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" sottosezione "Pianificazione e governo del territorio" è stata pubblicata la VARIANTE GENERALE AL REGOLAMENTO EDILIZIO E AL PROGRAMMA DI FABBRICAZIONE.

Il portale è raggiungibile dalla pagina principale del sito istituzionale oppure mediante il seguente link:

VARIANTE GENERALE AL REGOLAMENTO EDILIZIO E AL PROGRAMMA DI FABBRICAZIONE

 

 

FONDO PER IL SOSTEGNO ALLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE DEI COMUNI DELLE AREE INTERNE E MONTANE: BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ALLE MICRO - PICCOLE IMPRESE DEL COMMERCIO, TURISMO, ARTIGIANATO PER SPESE DI GESTIONE, INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE, AMMODERNAMENTO, AMPLIAMENTO, INNOVAZIONE, ACQUISTO DI MACCHINARI, IMPIANTI, ARREDI, ATTREZZATURE, OPERE MURARIE ED IMPIANTISTICHE – ANNO 2020


Attachments:
FileDimensione FileData Caricamento
Download this file (ALLAGATO A- MODULO DOMANDA.pdf)ALLAGATO A- MODULO DOMANDA.pdf356 kB18-01-2021 13:13
Download this file (Avviso contributi.pdf)Avviso contributi.pdf1174 kB18-01-2021 13:13

UFFICI IN SMART WORKING

UFFICIO TECNICO:  

Lunedì e Martedì ore 09:00 - 14:00

Giovedì dalle ore 09:00 - 14:00 e dalle ore 15:00 - 18:00

orario ricevimento pubblico: giovedì dalle ore 10:00 alle ore 12:00

(Responsabile dell'Ufficio ing. Rino Griguoli - Tel. 0874878131 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)  cell. 379 2259245

AVVISO

per la concessione dei buoni spesa di cui all’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29/03/2020, adottata al fine di fronteggiare i bisogni alimentari dei nuclei familiari privi della possibilità di approvvigionarsi di generi di prima necessità, a causa dell’emergenza derivante dall’epidemia COVID-19.

 

Art. 1 – Oggetto
1. Il presente disciplinare regola criteri e modalità per la concessione dei buoni spesa di cui all’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29/03/2020, adottata al fine di fronteggiare i bisogni alimentari dei nuclei familiari privi della possibilità di approvvigionarsi di generi di prima necessità, a causa dell’emergenza derivante dall’epidemia COVID-19.
2. Le disposizioni del presente disciplinare costituiscono quadro attuativo degli elementi di principio stabiliti dall’art. 12 della legge 241/1990 e degli obblighi di pubblicità stabiliti dagli artt. 26 e 27 del d.lgs. 33/2013.

 

Art. 2 - Definizioni
1. Ai fini del presente regolamento si intendono:
a) per “generi di prima necessità” prodotti alimentari, escluse bevande alcoliche; prodotti per igiene personale - ivi compresi pannolini, pannoloni, assorbenti – e prodotti per igiene e pulizia di ambienti domestici. Sono esclusi i generi di monopolio : SIGARETTE, ALCOOLICI E GRATTA E VINCI
b) per “soggetti beneficiari”, persone fisiche in possesso dei requisiti di cui all’art. 3 del presente disciplinare;
c) per “buono spesa,” titolo spendibile in esercizi commerciali nel Comune di Salcito aderenti all’iniziativa;
d) per “servizi sociali”, si intendono gli uffici e i servizi organizzati per garantire assistenza a persone e famiglie in difficoltà in un sistema di Stato sociale

 

Art. 3 – Importo del buono spesa
1.Il buono spesa rappresenta beneficio una tantum, il cui importo è determinato come segue:
- € 100 per nucleo familiare composto da una sola persona;
- € 200 per nucleo familiare composto da una due persone;
- si aggiunge € 100 per ogni ulteriore componente del nucleo familiare.
Il valore complessivo del buono non può, comunque, superare il valore massimo di € 400.

 

Art. 4 – Modalità di concessione del buono spesa ed individuazione dei beneficiari
1. I beneficiari sono individuati mediante la stesura di appositi elenchi stilati dal Settore amministrativo - Servizi Sociali sulla base dei principi definiti dall’OCDPC n. 658 del 29/03/2020, tenendo conto dei nuclei familiari più esposti ai rischi derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus COVID-19 con priorità verso quelli non già assegnatari di altra contribuzione pubblica.
2. Più in particolare ai fini dell’assegnazione dei buoni spesa, l’inserimento nell’elenco di cui al comma 1 può essere disposto:
a) D’ufficio, sulla base di relazione dei servizi sociali che segnalano motivate necessità di concedere il buono spesa a determinati utenti, anche già seguiti e non già assegnatari di forme continuative di sostegno pubblico. A titolo puramente esemplificativo rientrano in questa categoria i nuclei familiari o persone singole già in carico al Servizio Sociale per situazioni di criticità, fragilità, multiproblematicità, se non beneficiarie di Reddito di Inclusione o di Reddito di Cittadinanza o altre forme di sostegno pubblico.
In questa tipologia sono compresi:
◆ nuclei familiari di cui facciano parte minori;
◆ nuclei monogenitoriali privi di reddito o in situazioni economiche tali da non poter
soddisfare i bisogni primari dei minori;
◆ presenza nel nucleo familiare di disabilità permanenti associate a disagio economico;
◆ nuclei familiari con situazioni di patologie che determinano una situazione di disagio socioeconomico;
◆ donne vittime di violenza;
◆ persone senza dimora.
Questi nuclei non presentano alcuna istanza ma sono segnalati direttamente dall'Ufficio dei Servizi sociali;
Su istanza di parte proposta da residenti che, in rappresentanza del nucleo familiare di appartenenza, dichiarino di aver percepito, nella mensilità di novembre 2020, una somma di € 450 per nucleo familiare composto da una sola persona, a cui si aggiunge € 150,00 per il secondo componente ed € 100 per ogni ulteriore componente del nucleo familiare, quale reddito da lavoro dipendente o autonomo e/o di sostegno-contribuzione al reddito anche di natura previdenziale –
e che dichiarino altresì che il medesimo nucleo familiare gode di patrimonio finanziario (conto corrente/bancario/postale e/o libretto postale) non superiore a: 1.000 euro (se il nucleo è composto da una sola persona) aumentato di € 1.000 per ogni componente aggiuntivo.).
3. Ai fini dell’assegnazione del buono spesa viene assegnato un termine di 10 giorni per l’invio delle segnalazioni dei servizi sociali e/o delle istanze di parte dei singoli cittadini in rappresentanza dei nuclei familiari di appartenenza;
4. Il buono spesa viene assegnato ai soggetti indicati dai Servizi sociali con carattere di priorità. Se i servizi sociali segnalano un numero di casi superiore all’effettiva disponibilità di risorse finanziarie, il buono spesa è proporzionalmente ridotto tra tutti i casi segnalati.
5. Se il numero di beneficiari indicati dall'Ufficio dei Servizi sociali sono tali da consentire l’utilizzo di ulteriori risorse disponibili tra quelle assegnate, è predisposta una graduatoria con le istanze di parte che tiene conto dei seguenti criteri:
A) - essere residente nel Comune di SALCITO alla data di pubblicazione dell’Avviso.
B) - che il proprio nucleo familiare è composto :
□ dal solo richiedente –PUNTI 3-;
□ da due persone -PUNTI 6-;
□ da 3 persone -PUNTI 9-;
□ da 4 persone o più persone -PUNTI 12;
C) - che all’interno del proprio nucleo familiare:
□ sono presenti minori –PUNTI 3 per ogni minore-;
□ sono presenti persone con disabilità certificate senza accompagnamento- PUNTI 10 per ogni disabile;
D) al momento della presentazione dell’istanza:
□ non si è assegnatario e/o non si è beneficiario di alcun sostegno pubblico nel nucleo familiare- punti 10
□ si è già assegnatario di sostegno pubblico fino a € 200 punti 5,
□ si è già assegnatario di sostegno pubblico fino a € 350 punti 3
Sono altresì esclusi i titolari di un patrimonio finanziario maggiore di 1.000 euro (se il nucleo è composto da una sola persona) aumentato di € 1.000 per ogni componente aggiuntivo).

 

Art. 5 – Procedura per la concessione del buono spesa
1. Il responsabile del Settore finanziario amministrativo invita l’ ufficio servizi sociali a comunicare, entro 10 giorni, i soggetti che, in base ad una motivata valutazione, necessitano del buono spesa di cui all’OCDPC n. 658 del 29/03/2020. A tali soggetti viene assegnato il buono spesa con carattere di priorità.
2. Se le assegnazioni di cui al punto 1 sono in numero tale da consentire ulteriori concessioni di buoni rispetto alle risorse disponibili, il Settore Amministrativo pubblica specifico avviso per la raccolta di istanze di parte di singoli cittadini non già seguiti dai servizi sociali e redige una graduatoria in base ai criteri di cui all’art. 4, comma 5 del presente disciplinare.

 

Art. 6 – Modalità di utilizzo del buono spesa
1.Gli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa sono pubblicati sul sito internet comunale.

 

Art. 7 - Verifica dell’utilizzo del buono
1. L’Amministrazione verifica la veridicità delle dichiarazioni rese in sede di istanza provvedendo al recupero delle somme erogate ed alla denuncia all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 76 del DPR 445/2000 in caso di false dichiarazioni.

 

Art. 8– Rapporti con gli esercizi commerciali
1. Il Settore amministrativo provvede ad acquisire la disponibilità degli esercizi commerciali ed a formalizzare apposito rapporto contrattuale in deroga al d.lgs. 50/2016.
2. I rapporti tra Comune, utente ed esercizio commerciale sono improntati alla massima semplificazione e tutela della salute al fine di ridurre i tempi di erogazione ed il rischio di contagio. Il Comune rilascia appositi buoni cartacei, da poter spendere entro 31/01/2020, del valore unitario di 20 euro ognuno all’utente, provvede all’invio agli esercizi commerciali degli elenchi dei beneficiari e comunica all’utente la concessione del buono, il relativo ammontare e l’esercizio in cui spenderlo via email o telefonica.

 

Art. 9 - adempimenti in materia di pubblicità, trasparenza e Informazione e rapporto con la tutela della riservatezza
1. Il responsabile del servizio è competente per l’applicazione degli obblighi previsti in materia di pubblicità, trasparenza e informazione, previsti dagli artt. 26 e 27 del d.lgs. 33/2013.
2. I dati relativi al procedimento di cui all’OCDPC n. 658 del 29/03/2020 sono trattati nel rispetto del Regolamento UE 679/2016 e del d.lgs. 196/2003, unicamente per le finalità connesse alla gestione del procedimento.

 

Art. 10 - Disposizioni finali
1. Per quanto non previsto dal presente disciplinare, si fa riferimento alla normativa statale e regionale vigente.
2. Il presente disciplinare entra in vigore ad intervenuta esecutività della deliberazione di Giunta comunale di approvazione.

 


Attachments:
FileDimensione FileData Caricamento
Download this file (Avviso buoni alimentari.pdf)Avviso buoni alimentari.pdf146 kB31-12-2020 14:53
Download this file (Disciplinare - BONUS ALIMENTARE SALCITO DIC 2020.pdf)Disciplinare - BONUS ALIMENTARE SALCITO DIC 2020.pdf505 kB31-12-2020 14:53
Download this file (Elenco attività - BONUS ALIMENTARE SALCITO DIC 2020.pdf)Elenco attività - BONUS ALIMENTARE SALCITO DIC 2020.pdf6 kB31-12-2020 14:54
Download this file (Modello di domanda - BONUS ALIMENTARE SALCITO DIC 2020.pdf)Modello di domanda - BONUS ALIMENTARE SALCITO DIC 2020.pdf317 kB31-12-2020 14:54

 

IMU 2020

La legge n. 160 del 27.12.2019 (legge di Bilancio 2020) ha abolito la IUC ad eccezione delle disposizioni relative alla tassa sui rifiuti (TARI);

l’Imposta Municipale Propria (IMU) è disciplinata dalle disposizioni di cui ai commi da 739 a 783.

PAGAMENTO ACCONTO IMU 2020

Il versamento della rata di acconto IMU per l’anno 2020 deve essere effettuato entro il 16 giugno 2020 in misura pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU e TASI per l’anno 2019, come previsto dal comma 762 della legge 160/2019. Il versamento della rata a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno andrà eseguito, a conguaglio, sulla base delle aliquote risultanti dalla delibera di approvazione delle aliquote, pubblicata ai sensi del comma 767 nel sito internet del Dipartimento delle finanze del Ministero dell’economia e delle finanze, alla data del 28 ottobre di ciascun anno.

PAGAMENTO SALDO IMU 2020

Il versamento della rata a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno va eseguito, a conguaglio, sulla base delle aliquote risultanti dalla delibera di Consiglio Comunale di approvazione delle aliquote n. 17 DEL 22.10.2020.

LINK PER CALCOLO IMU 

 


Attachments:
FileDimensione FileData Caricamento
Download this file (D.C n.17 Aliquote IMU 2020.pdf)DELIBERA ALIQUOTE IMU 2020135 kB03-12-2020 11:37
torna all'inizio del contenuto